Da tempo volevo scrivere su Falcone e Borsellino, ho sempre cercato l’ispirazione giusta perché non volevo risultare banale.

Non ho la pretesa di sapere Falcone e Borsellino chi erano ma so cosa rappresentavano e rappresentano per me.

La speranza che un giorno potessi tornare in Sicilia senza dover sentire mai più parlare di MAFIA.

Ho pianto quando ho saputo dell’attentato a Giovanni Falcone, vivevo già in Emilia Romagna e seguivo già le vicende del pool antimafia di Palermo, a casa se ne parlava sempre.

I miei genitori mi ripetevano sempre “questi si che cambieranno la Sicilia, un giorno la Sicilia sarà una Terra migliore”.

Poi arrivo quel maledetto 23 Maggio 1992 e le mie speranze morirono insieme a Giovanni e ai suoi agenti di scorta.

Subito dopo pensai che Paolo Borsellino avrebbe preso il testimone e lo avrebbe portato al traguardo, come un atleta alle olimpiadi che insegue la medaglia d’oro.

Ma anche questa speranza purtroppo muore il 19 luglio, altro giorno maledetto. Quel giorno ero tranquillamente al Bar con gli amici, giocavo a Calcio Balilla, mi divertivo…ad un tratto la TV del Bar ha un fermo immagine con la foto di Paolo Borsellino.

Ho capito subito, sono caduto in uno sconforto enorme.

La mia reazione alla notizia

Il mio primo pensiero fu quello di telefonare a mia nonna, la mia prima confidente, piangendo.

Sono stato avvilito per giorni e giorni, ma poi ho finalmente capito che il loro sacrificio era servito a qualcosa, giorno dopo giorno c’erano manifestazioni, sempre più giovani venivano sensibilizzati al problema che era presente da troppi anni in Sicilia. In Emilia Romagna non si comprendeva a fondo la situazione, non si viveva, non si doveva affrontare.

Oggi dopo tutti questi anni non mi servono i giornali o le TV per ricordarmi di Falcone e Borsellino chi erano, Falcone e Borsellino cosa erano, io ce l’ho ben presente e tatuato sulla pelle.

Non c’è bisogno che qualcuno li chiami EROI, facevano il loro dovere sapendo che avevano un peso più grande di chiunque altro. Dio li aveva scelti per far si che il Mondo fosse migliore.

Il ricordo di Falcone e Borsellino

Ecco, adesso dovrei dirvi Falcone e Borsellino chi erano per me!!!

Per me sono il ricordo che la Sicilia è un posto meraviglioso, e per tale deve essere catalogato dal resto del Mondo.

La Sicilia è la Terra del Sole, del Mare, dei Limoni, degli Arancini, della Granita. Noi abbiamo l’Etna, le Madonie, i Nebrodi. Noi abbiamo Cefalù, Taormina, Acitrezza, San Vito Lo Capo, le Isole Eolie. Noi siamo terra di Cultura, di buon cibo, di Storia e di tradizione. Noi siamo Terra di accoglienza, chi viene in Sicilia piange quando va via.

Ecco per me Falcone e Borsellino chi Sono!!! Scusate, ci tenevo!

Se poi voleste FARE QUALCOSA anche voi, potete dare un sostegno a tante associazioni no profit che si occupano di portare avanti il loro pensiero. Tra queste vorrei menzionare OUR VOICE.

Tutti possiamo fare la differenza! Tutti siamo coinvolti all’interno del cambiamento.

Ascoltate Uno Sbirro Qualunque – FALCONE E BORSELLINO, ne vale la pena! Uno sbirro qualunque Instagram

Tags

No responses yet

Rispondi